AVG Internet Security Recensione [2018]

La sicurezza dei dispositivi connessi a Internet, oggi, è un fattore prominente per noi: dunque una moderna suite di protezione dovrebbe sempre tenere a mente la costante evoluzione delle minacce informatiche.

AVG Internet Security RecensioneAVG Internet Security 2017 Unlimited consente di installare un software in grado di proteggere i suddetti dispositivi dalla maggior parte delle minacce in rete, ma non da tutte.

Supporta sistemi operativi come Windows, macOS e Android, ma non è disponibile per iOS. Sul Mac, poi, è presente solo una versione ridotta che funziona come un semplice antivirus.

Recensione AVG Internet Security 2018

AVG Internet Security 2017 costa 69.99 dollari l’anno, ovvero un prezzo abbastanza elevato rispetto alla media. Il costo è dovuto anche all’acquisizione da parte di Avast, che ha completamente rivoluzionato la line-up dei prodotti a pagamento AVG.

Proprio come avvenuto per la versione di AVG Antivirus Free 2017, anche quella a pagamento ha subito un totale restyling dell’interfaccia utente: è ancora presente il vecchio sfondo color grigio ardesia con le lettere verdi, ma le icone hanno rimpiazzato i vecchi cerchietti colorati.

Le suddette sono molto grandi ed equivalgono a 5 tipologie di protezione.

Se hai già letto la nostra recensione di AVG Free Antivirus 2018 [LINK ARTICOLO CORRISPONDENTE], sai già che le icone sono suddivise in due sezioni: la protezione base, che include le opzioni disponibili anche nella versione gratuita, e la protezione completa, che invece è utilizzabile solo con AVG Unlimited.

Prima di proseguire, è bene che tu sappia che queste icone non sono cliccabili: si limitano semplicemente a dirti quali protezioni sono attualmente attive sul tuo dispositivo. Per avviare la scansione, invece, ti basta fare click sul pulsante che vedi collocato in basso.

AVG Internet Security: protezione e performance

I test effettuati dai maggiori laboratori esperti di sicurezza informatica, risultano essere un punto d’appoggio decisivo per comprendere il livello delle prestazioni di AVG Internet Security 2017.

Per quanto concerne AV-Test, AVG Internet Security 2017 ha ottenuto un punteggio di 17 su 18: ovvero solo mezzo punto in meno rispetto ai prodotti considerati di fascia Premium. Nei test di Virus Bulletin, invece, ha ottenuto un 81%. Nei test effettuati da noi, AVG Internet Security ha bloccato il 97% dei malware lanciati.

Il punteggio nel computo del blocco degli url dannosi, invece, ha raggiunto il 73%: considerando la suite a pagamento, non è un buon risultato. Nel caso degli URL di phishing, la percentuale è ancora inferiore: 70%. Questo è dovuto al fatto che le black list del software non sono aggiornate velocemente come in altri casi: ad ogni modo, la Avast sta già affrontando il problema.

Il Firewall di AVG Internet Security

Cominciamo a scendere nel dettaglio: durante i nostri test, abbiamo esaminato in primis le prestazioni del firewall di AVG Internet Security 2017: quali sono stati i risultati?

È riuscito a fare tutto ciò che fa il firewall integrato di Windows. Dunque è riuscito a nascondere le porte durante i test, rendendole invisibili agli attacchi esterni. Ha anche respinto gli attacchi di port scan che abbiamo simulato sul computer.

Ad ogni modo, per impostazione predefinita, AVG non interferisce autonomamente con le decisioni dell’utente: in sede di utilizzo dei programmi, infatti, ti consente di scegliere se consentire l’accesso a Internet di questo o di quel software, consentendo o bloccando il traffico in entrata e in uscita.

Qui arriva una prima notizia positiva: AVG Internet Security  non rileva come potenziali minacce alcune delle componenti di Windows che solitamente (ed erroneamente) vengono considerate come tali da altri antivirus.

Inoltre il pop up di protezione di AVG consente sempre di scegliere fra cinque diverse opzioni di accesso, dunque il potenziale di personalizzazione della protezione non è in discussione. Volendo approfondire le suddette opzioni, esse sono ordinate in base a diversi livelli di restrizioni: alcune bloccano il traffico in uscita, mentre altre bloccano alcune porzioni del traffico in entrata.

La politica più flessibile, naturalmente, autorizza tutto il traffico in entrambe le direzioni. Inoltre, la suite di AVG Internet Security 2017 consente di bloccare i tentativi di exploit che sfruttano le falle di sicurezza in Windows: questa è una delle migliori caratteristiche del firewall di AVG, anche perché il software protegge il registro di sistema da eventuali modifiche.

AVG Internet Security 2018: l’encrypting dei dati

La suite di AVG dovrebbe eliminare i Trojan in grado di rubare i tuoi dati, ma cosa succede se questo tentativo viene fisicamente effettuato da qualcuno che ha accesso al tuo computer? In questo caso, AVG ti consente di criptare i tuoi dati sensibili e il suddetto strumento funziona davvero bene, rendendo inaccessibili i file con l’opzione Data Safe. Naturalmente, Data Safe crea una copia criptata, dunque dovrai eliminare la versione originale del file.

Il servizio Antispam di AVG Internet Security

Nella suite di AVG Internet Security 2017 è anche presente un filtro antispam che puoi decidere di installare in separata sede, solo se lo desideri. Una volta che lo avrai installato, il suddetto filtro controllerà i messaggi ricevuti tramite IMAP e POP3, contrassegnando spam e phishing con le relative etichette. Fra le altre cose, questo strumento si integra con Microsoft Outlook e dunque non richiede alcuna operazione da parte dell’utente, se non la sua installazione. Purtroppo questo non vale per gli altri client di posta elettronica, che dovrai integrare manualmente impostando una regola apposita.

La funzione SecurityWatch 

La configurazione della componente SecurityWatch è stata modificata nell’edizione 2017 di AVG Internet Security: il che rappresenta un vantaggio, visto che nella precedente versione era abbastanza complessa.

La puoi trovare nella parte superiore della scheda delle impostazioni: la suddetta funzione rappresenta un semplice controllo che imposta la sensibilità di rilevamento dello spam su tre livelli (alto, medio e basso). Il consiglio è di attivare questa funzione e di lasciare le impostazioni predefinite.

Naturalmente puoi anche aggiungere nella white list gli indirizzi di posta che consideri sicuri, e lo stesso vale per gli indirizzi di spam nella black list. Se hai bisogno di un filtro antispam locale, AVG è un’ottima soluzione.

AVG Internet Security 2018: quanto incide sulle risorse?

AVG è un ottimo antivirus, soprattutto perché incide pochissimo sulle risorse del sistema: cosa che lo rende una soluzione perfetta anche per i computer meno performanti da un punto di vista hardware.

In genere, le nostre misurazioni hanno rilevato un utilizzo del 5% della CPU, il che è davvero un risultato sorprendente. Se invece avvii la scansione antivirus, il picco di utilizzo delle risorse arriva al 48%: anche in questo caso, una percentuale abbastanza contenuta.

Anche per Android e Mac

Puoi usare il tool AVG Zen per incorporare anche altri dispositivi, e per estendervi la protezione dell’antivirus. Per farlo, devi lanciare Zen e cliccare sull’icona “+”, inserendo un dispositivo. Questo ti consentirà di ricevere una mail per l’attivazione: è davvero facilissimo da usare e molto intuitivo e veloce.

Per attivare la protezione su Android, devi aprire l’email ed effettuare l’accesso al tuo account Zen: una volta fatto questo, proteggerai il dispositivo e potrai persino eseguire diverse attività da remoto, come l’avvio della scansione o il controllo degli aggiornamenti.

Fra le tante cose che puoi fare, trovi la scansione per i malware e la scansione della rete WiFi, che ti consentirà di capire se sono presenti falle nella sicurezza. Puoi anche killare dispositivi connessi alla rete da remoto senza accedere al router.

Infine, c’è una opzione che scatta un selfie se qualcuno prova l’accesso allo smartphone fallendolo per 3 volte. Per installare AVG sul Mac bisogna seguire la medesima procedura con Zen, illustrata poco sopra.

Purtroppo la versione AVG per sistemi Apple è molto meno completa, e somiglia molto al firewall di Windows. In sintesi, si tratta di un antivirus base con poche funzionalità, ma comunque efficiente. C’è anche la protezione in tempo reale, oltre alla possibilità di lanciare la scansione del PC.

Recensione AVG Internet Security: pro e contro

AVG Internet Security 2017 Unlimited offre tutte le funzionalità che potresti desiderare, a parte alcune eccezioni come il Parental Control: funzionano tutte bene, dunque il programma rispetta le aspettative. Una delle maggiori chicche di questa suite è la presenza di una protezione Android davvero completa, che va ben al di là delle funzioni di un semplice antivirus.

Purtroppo, la medesima considerazione non può essere fatta per la versione Mac, che risulta essere piuttosto basica. Bisogna anche sottolineare i problemi nella fase di aggiornamento delle liste contenenti gli URL di phishing.

Per quanto riguarda i vantaggi, non hai alcun limite in termini di dispositivi che puoi proteggere con una singola licenza. I risultati in merito al blocco dei malware, poi, sono notevoli.

Anche la funzione di encrypting risponde bene e rappresenta un valore aggiunto. Inoltre, studiando un po’ il programma, sono disponibili diverse funzioni aggiuntive. Infine, un ultimo svantaggio: non esiste alcun livello di protezione per device iOS.